20100219

Mondo Onirico. Una personale classifica

Lo so, il mondo onirico sempre messo in disparte se non per azzeccare i numeri del lotto non è un argomento così divertente ma io fin da piccolo faccio sogni assurdi, con dettagli ridicoli o spaventosi, personaggi nati dalla mente di uno psicopatico (la mia mente) e però, sempre più stupefacenti della vita. Anche i sogni possono essere una droga. Ed è solo grazie alle mie fobie non passo il tempo a dormire per sognare (se lo facessi, morirei soffocato nel sonno, non lo sapevate? fobia n.1, ma poi le elencherò in un prossimo post tutte). E sono sicuro, che là fuori, qualcun altro fa sogni altrettanto assurdi. Qualcuno che come me, si trova sempre a disagio quando dopo aver domandato ad un altro se ha sognato sente la risposta: "no, non sogno mai", oppure "mah, non mi ricordo" dette come se si trattasse di un argomento inutile e laterale alla vita. Beh, a volte mi pare di essere più vivo nei sogni che nella vita reale. Ma probabilmente sono solo diversamente vivo. Eccone alcuni arbitrariamente scelti 


1) al primo posto, oro per il sogno fantasy. 
Beh, sono una fata (sì, una fata, con le aluccie e la bacchetta magica, e una lunghezza approssimativa di 10 centimetri) volo tra l'erba della campagna ed entro dentro un casolare abbandonato, attraverso una finestra. Qui vengo circondato/a da una miriadi di api. Penso di essere spacciato/a, ma le api si posizionano come a formare una rete, ed alcune di loro si illuminano come lucciole a formare la frase "anche noi vogliamo cantare"; meno male, non vogliono uccidermi. Allora con la bacchetta le trasformo in api grassoccie stile cartone animato e queste felici si allontano in file di 4 o 5 a formare un lungo cordone di api e cantando con voce da baritono qualcosa che non ricordo. Compiuto il primo miracolo mi elevo verso il cielo e supero alcune nuvole sulle quali stanno docilmente appoggiati degli elefanti. Una voce fuori campo come documentario parte a spiegare che "gli elefanti sono animali con un forte senso della famiglia, e bla bla bla." Sopra una nuvola incontro una ragazza che conosco (ma solo nel sogno). Naturalmente nel sogno ha senso che anche lei sia una degli elefanti. Ha un viso slavo, forse è una zingara. Cucina qualcosa dentro una latta grande. Ci salutiamo felici, e poi ci diamo appuntamento per mercoledì (la precisione eh). Vado via pensando che per accettare lei devo accettare pure tutta la sua famiglia di elefanti. 




2) Al secondo posto, il sogno sportivo stile disney
Io non sono presente in corpo, ma mi guardo delle meravigliose olimpiadi per animali. La corsa delle antilopi, il salto di non mi ricordo chi, e la prova più imbarazzante di tutte: la corsa dei granchi che nel contempo devono tenere con le chele sopra la "testa" un anfora piena d'acqua. La visione di questi granchi che corrono per una spiaggia camminando di lato e con un anfora in testa vale da sola la seconda posizione e l'argento


3) medaglia di bronzo per il thriller horror (e tenete conto che l'ho fatto da bimbo da elementari, forse intorno agli 8 anni)
Passo nell'androne di casa e ci sono due persone malvagie che mi aspettano. Lui è vestito da cowboy (il cattivo purtroppo), lei quel poco che indossa (WOW!) è fatto di vinile, tipo completo sado maso (DOPPIO WOW!!). Non chiedetemi dove avessi visto a quell'età l'abbigliamento di lei, perché non lo so o non lo ricordo. Mi minacciano: "ah, morirai ragazzino, ahahahahaha (risata satanica)" e  versano un liquido per terra e con questo appiccano il fuoco. Purtroppo io sono dalla parte della porta mentre loro dalla parte senza uscita, quindi non si trattava di assassini molto efficaci. Comunque mi volto e faccio per aprire la porta e a quel punto dallo sgabuzzino a fianco (c'è sempre qualcosa nello sgabuzzino) esce una bella mummia, che mi insegue. Esco corro per le scale ma le giunture della mummia sembrano funzionare ancora bene e mi resta appiccicata. Purtroppo cado, e la mummia mi afferra. E mi sveglia. Era la mamma.







9 commenti:

Luca da Osaka ha detto...

Ora mi preoccupo.
Abbiamo gia discusso che non si toccano le pesce ma ti avevo avvisato di farti le pere. Lo so come frutto sono sexy ma fanno male.
p.s.
Parlando di sogni te ne dico uno allucinante?
Ci faccio un post.
Aspetta 5 minuti.

Mu ha detto...

ok, aspetto

Syrys85 ha detto...

Wow! E io che pensavo di essere quella che fa sogni assurdi... Mi batti di misura! :D

Il primo e il secondo sono stupendi!!!

Io ultimamente sto sognando in continuazione fiumi in piena che devo attraversare su ponticini-ini-ini e tornados neri e spaventosi... Fantasie da catastrofista! :D

Mu ha detto...

@syrys85
guarda, il terzo per me è eccezionale nel senso che a quell'età dove avessi visto una donna in completo sadomaso mi sfugge, e mi fa ridere che l'abbia messa come cattiva al fianco del cowboy.

tornadi e fiumi in piena? il vero scatto da sogno nella norma a sogno che si eleva a piccola opera sarà quando prima di essere investita da un onda anomala gigantesca decidi di volarci attravesro ...con un braccio verso il cielo e una gamba piegata (modello fumetto superman) e ce la fai. ^_^

Syrys85 ha detto...

;) Provvederò! Anche se, conoscendomi, è più probabile che nel tentativo finisca maldestramente col culo in acqua! :D

Luisa ha detto...

Anch'io vorrei fare sogni fantasy come il n. 1! E' spettacolare. Invece, soprattutto negli ultimi tempi, i miei sogni sono fin troppo realistici. Più reali del reale, a parte qualche piccolo particolare assurdo: stanotte, per esempio, mi sono sdoppiata. Ero al tempo stesso protagonista e testimone di una brutta esperienza. Ho ringraziato il mio gatto per avermi svegliata con una zampata alle 5.30.
Ma che bello il tuo blog!
Luisa

Mu ha detto...

ciao Lu,

sì, una volta mi è successo anche a me lo sdoppiamento sensoriale di assistere e vivere l'avvenimento. Nn una bella esperienza, ma nel mio caso sarebbe stato peggio se non avessi avuto il punto di vista distaccato. Grazie per l'apprezzamento del blog

Kazu ha detto...

Volo ad alta quota, sdoppiamento sensoriale, catastrofi inimmaginabili e incubi ricorrenti: ce le ho tutte!
Da ragazzina li scrivevo per poterli rileggere in caso si avverassero. Per fortuna non ci ho mai preso quando ho fatto morire le persone care ihihih.

Comunque il golden globe per l'originalità la vince l'olimpiade degli animali, soprattutto con la danza dei granchi :D

Mu ha detto...

@kazu
sarà la nostra stregonesca sardità coi suoi culti ad aver forgiato i nostri sogni?
^_^

PS: io spesso li riscrivo anche ora, quando sono particolarmente pieni di particolari che poi dimenticherei